Il Fungo di Arzachena


La roccia simbolo del paese

La roccia scavata dal tempo e dagli agenti atmosferici è il simbolo di Arzachena. La sua particolare forma non può che ricordare un grande fungo con il gambo e il cappello bene in evidenza. Da qui il nome dialettale Monti Incappiddatu. Fin dai tempi del Neolitico, circa 3000 a. C., veniva utilizzata dalle antiche popolazioni del luogo come riparo e dimora. Lo dimostrano i ritrovamenti rinvenuti nelle vicinanze e i muretti in pietra costruiti attorno. In prossimità dell’altura sono stati scoperti anche segni dell’età Nuragica, dei quali oggi si è persa ogni traccia. Ceramiche e vasellame lavorato secondo le tecniche del precedente periodo Neolitico fanno però risalire senza dubbio le origini della cultura arzachenese a circa 6 mila anni fa. Una passeggiata nel centro storico è quindi d’obbligo per vedere dal vivo una delle più particolari e imponenti rocce granitiche naturali che caratterizzano il territorio. Si accede con una passeggiata da via Limbara, una volta imboccato il percorso lastricato di granito che caratterizza il cuore del paese della Costa Smeralda.
INDIRIZZO

Arzachena

Condividi